Altre Sezioni


Tasse e Tributi

Polizia Locale

Raccolta Differenziata

Famiglia e Figli

Scuola ed Istruzione

Urbanistica

Gestione Privacy


Link per le strutture ricettive  

https://tourtaxmain.servizienti.it/TourTax/?c=I208  

Per assistenza tecnica chiamare 081.8427167 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00 dal lunedì al venerdì

 

Tutorial funzionamento programma imposta di soggiorno

 

Faq - domande frequenti

 

Video tutorial - modalità automatica

 

Video tutorial - modalità dichiarativa

 

Video tutorial - operatività manuale

 


Il decreto legislativo 14 marzo 2011 n° 23 ha dato facoltà ai Comuni capoluogo di Provincia, nonché i comuni inclusi negli elenchi regionali delle località turistiche o città d’arte, di istituire l'imposta di soggiorno da applicarsi con gradualità in proporzione al prezzo, fino a 5 euro per ogni pernottamento.

Dal 1 aprile 2012 è stata istituita l'imposta di soggiorno nel Comune di Sant’Agnello e ne è stato approvato il relativo regolamento.

L'imposta è commisurata alla tipologia delle strutture ricettive fino ad un massimo di 3 euro per persona per notte secondo le misure approvate con deliberazione del consiglio comunale n.122 del 26 ottobre 2017 a decorrere dal 31 ottobre 2017.

Il soggetto gestore della struttura ricettiva ha l'obbligo di provvedere alla riscossione del tributo da parte del proprio cliente, rilasciandone quietanza.

L' imposta si applica alle singole persone non residenti nel Comune di Sant’Agnello, per un massimo di 7 pernottamenti consecutivi.

Si evidenzia che coloro che pernottano negli immobili locati ad uso turistico sono anch'essi assoggettati al pagamento dell'imposta, fino ad un massimo di 7 notti.

Sono previste le seguenti esenzioni:

  • i minori fino al compimento del diciottesimo anno di età;
  • gli autisti di autobus e gli accompagnatori turistici che prestano assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo;
  • l’accompagnatore di soggetto diversamente abile;


Obblighi dei gestori

I gestori hanno l'obbligo di dichiarare mensilmente all'Ente, entro il giorno 15 del mese successivo, il numero di ospiti, il numero dei pernottamenti (a tariffa intera o a tariffa ridotta), il numero dei soggetti esenti, l'imposta dovuta e gli estremi del versamento della medesima, nonché eventuali ulteriori informazioni utili ai fini del computo della stessa. Sempre entro il giorno 15 del mese successivo, il gestore effettua il riversamento al Comune dell'imposta di soggiorno. L'invio della dichiarazione deve essere effettuato mediante procedura on line (dopo aver ritirato le credenziali e successiva registrazione a questo portale). Il riversamento dell'imposta al Comune di Sant’Agnello può essere effettuato mediante i seguenti sistemi di pagamento:

  • Pago PA
  • bonifico bancario su c/c bancario IBAN IT13Y0623040052000057276543 intestato a Comune di Sant’Agnello – servizio di tesoreria;
  • bollettino di c/c postale (o bollettino telematico) n° 22995807 intestato a Comune di Sant’Agnello

Si ricorda di completare l'intera procedura di invio della dichiarazione, completa in ogni sua parte (con l'indicazione degli estremi del versamento, ad esempio, CRO, VCY, provvisorio di entrata/quietanza), fino al ricevimento della conferma di buon esito della procedura.

In ogni struttura, i gestori devono informare i propri ospiti riguardo all'esistenza dell'imposta di soggiorno, mediante esposizione di apposita cartellonistica che contenga indicazioni relative all'applicazione dell'imposta, all'entità applicabile nella struttura, nonché alle esenzioni e riduzioni previste. Tale obbligo sussiste qualunque sia il canale utilizzato dalla struttura per pubblicizzarsi, compresi tutti i siti web e portali/piatta-forme online.

La documentazione relativa ai pernottamenti, all'attestazione di pagamento dell'imposta da parte di coloro che soggiornano nelle strutture e le dichiarazioni rilasciate dal cliente per l'esenzione, l'attestazione del riversamento dell'imposta al Comune devono essere obbligatoriamente conservate per cinque anni


Conto di gestione - Modello 21 su Imposta di soggiorno

I gestori delle strutture ricettive, relativamente alla riscossione dell'imposta di soggiorno, sono qualificabili come agenti contabili di fatto, in quanto soggetti aventi la disponibilità materiale (cd. "maneggio") di denaro e beni di pertinenza pubblica.

L' agente contabile è sottoposto al controllo giurisdizionale della Corte dei Conti ed è tenuto a rendere il conto della propria gestione (ai sensi del D.Lgs. 267/2000 art. 93).

 A tal fine i gestori delle strutture ricettive, quali agenti contabili, devono trasmettere al Comune entro il 30 gennaio di ogni anno il conto della gestione relativo all’anno precedente, redatto su apposito modello ministeriale approvato con D.P.R. 194/1996 (Modello 21 - Conto di gestione).

 Il Comune, entro 60 giorni dall’approvazione del rendiconto, deve a sua volta inviare il conto degli agenti contabili alla Corte dei Conti.

Il conto della gestione, redatto sull'apposito "Modello 21 - Conto di gestione" che trovi tra gli allegati, deve essere presentato esclusivamente in copia originale, debitamente compilata e sottoscritta dal gestore (titolare/legale rappresentante) della struttura ricettiva:

  • consegnandolo direttamente presso l’Ufficio Protocollo;
  • oppure inviandolo tramite posta raccomandata, sempre in copia originale compilata e sottoscritta dal Gestore, al seguente indirizzo:  Comune di Sant’Agnello – Servizio Finanze e Tributi - piazza Matteotti 24- 80065 Sant’Agnello (NA);
  • solo per chi è dotato di firma digitale  l'invio del Mod.21, sottoscritto con suddetta firma digitale, può essere effettuato tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo: tributi.santagnello@asmepec.it

I Gestori che hanno utilizzato il portale (TOURIST TAX) fornito dall’amministrazione per l’invio delle dichiarazione potranno trovare il Mod.21-Conto della gestione, precompilato nella propria pagina all'interno del  software dedicato all'imposta di soggiorno, selezionando la voce “Dichiarazioni” dal menu principale e cliccando sulla voce “Stampa il conto di gestione Mod. 21”.

Il Gestore deve quindi scegliere l’anno di riferimento e, una volta controllati gli importi, il Gestore dovrà stampare il suddetto Mod.21 già pre-compilato e firmarlo alla voce "'Agente contabile".

N.B. I campi precompilati nel modello 21 sono ricavati dalle dichiarazioni presentate e dai riversamenti registrati nel software ma sono comunque modificabili. Qualora risultassero diversi da quelli in possesso del gestore al momento della sottoscrizione del Conto della gestione, il gestore è tenuto a contattare l'Ufficio.


 


 

Questionario di valutazione della qualità dei servizi offerti  

File Allegati

Notizie e Avvisi Correlati

Comune di Sant'Agnello - Piazza Matteotti 25 - 80065 Sant'Agnello (NA) Portale Istituzionale
Partita IVA: 82007930637 - CF : 82007930637 Portale on line dal 06/07/2009
Privacy Policy - Note Legali - Realizzato da MDAWEB