Piazza Matteotti 25 - 80065 Sant'Agnello(NA)
PEC segreteria.santagnello@asmepec.it Centralino: +39.081.5332200
Uffici Telefono e Posta Elettronica
Sito Ufficiale Comune di Sant'Agnello - Provincia di Napoli
SANT'AGNELLO - 23/04/2017
Albo Pretorio Calcolo Imu Suap Amministrazione ApertaAmministrazione Trasparente
Tourist Tax
Matrimoni

Modulistica

Raccolta dei principali moduli predisposti dagli uffici del Comune

Sagre e Feste

Chi ha la fortuna di trovarsi a Sant'Agnello nel mese di Settembre, non potrà fare a meno di partecipare a questa Sagra dei prodotti tipici dell'agricoltura della zona: si tratta di una mostra-mercato che si svolge ai Colli di Fontanelle dal 1980. Lo scopo di questa manifestazione è quello di far conoscere e valorizzare il lavoro dei contadini, nonché di far rivivere ai tanti visitatori l'atmosfera della vita semplice della gente di campagna, nel tentativo di avvicinare al mondo campestre i tanti che ne sono completamente esclusi. Tale scopo è stato raggiunto. In effetti, nei tre giorni della sagra, è bello vedere visitatori delle più svariate estrazioni sociali, o gustare una fumante pannocchia, o bere un fresco bicchiere di vino, conversando con un contadino. Oggi, Sant'Agnello è conosciuta anche per questa festa, nata nel 1980 per iniziativa dell'allora Amministrazione comunale. In questi giorni, i Colli diventano la meta di migliaia di persone, giunte da ogni parte, per gustare e comprare i tanti prodotti esposti negli stands: melenzane, fichi, peperoni, pomodori, uva, zucchini, barattoli di conserva, di sottaceti, dolci e liquori.

Nell'aria si sente il buon profumo del pane casereccio e delle costolette arrostite sui carboni, consumate passeggiando tra la folla o lungo uno stretto sentiero che si perde nei campi. I bambini possono accarezzare conigli, vitellini, maialetti e pulcini, dando loro da mangiare chicchi di grano tolti alle pannocchie fumanti e sentendosi estremamente felici in quell'atmosfera di festa campagnola, che sa di tempi ormai lontani. Il successo di questa manifestazione è molto cresciuto nel corso degli anni; infatti, ai primi otto stands presenti nel 1980, molti altri se ne sono aggiunti, a rendere ancora più bella una iniziativa tanto lodevole.

Maiano diviene richiamo per le persone della Penisola l'ultima domenica di agosto, giorno in cui si celebra la Festa di San Rocco, il Santo venerato nella chiesetta del Rione, che è poco distante dalla Torre e si presenta piccola ed accogliente, punto d'incontro dei giovani del posto. Si tratta di una costruzione molto semplice, particolarmente cara agli abitanti di Maiano. Fino a pochi anni fa, in questo giorno di festa, a Maiano si svolgeva la Sagra della polpetta, organizzata dagli abitanti del rione in onore del loro Protettore. Oggi la sagra è stata ripresa con nuovo vigore e, in questo giorno di festa, è rimasta la consuetudine di mangiare polpette, preparate seguendo ricette antiche, aggiungendo spezie che conferiscono all'impasto un caratteristico sapore agrodolce.